Slide

BabelBabele Video 


Guarda la registrazione delle dirette streaming

YouTube >>

BabelBabele


Il mito di Babele ci parla della perdita della lingua unica e della confusione di tutte le lingue.

Istantaneamente ogni cosa e ogni idea assunsero una pluralità di nomi, gli uomini si dispersero e la torre sovradimensionata, simbolo della loro visione e della loro arroganza, rimase in balia dell’ombra smisurata che ne anticipa la distruzione.

Il mito di Babele ci parla della dispersione dei figli degli uomini sulla faccia di tutta la terra. L’impero babilonese si estendeva da Babele a un gran numero di stati moderni, tra cui l’Iraq, l’Iran, il Libano, la Siria, la Palestina e la Turchia, paesi che oggi conoscono fortissime diaspore, in buona parte connesse a un altro grande crollo, quello delle Torri gemelle a New York.

A vent’anni esatti dall’11 settembre 2001, BabelBabele ha osservato le più alte costruzioni dell’immaginazione, i loro crolli e le macerie mirabolanti.

BabelBabele ha seguito la dispersione e la diaspora, nell’antichità come oggi, delle popolazioni e delle lingue, per divinare, lungo i loro tragitti, il nostro presente.

BabelBabele ha ascolato la condizione punita e plurale che segna la nascita delle diverse lingue, delle contaminazioni e delle scorribande tra le lingue, e la nascita della traduzione.


Sabato 20 novembre 2021, ore 19:00 | Spazio Elle | Piazza Pedrazzini 12, Locarno
COMIXITIES 2021

Adrienne Barman e Tom Tirabosco raccontano con parole e disegni la loro comune esperienza nel campo della traduzione di fumetti. Un incontro proposto dalla Rete fumetto Svizzera nell’ambito degli incontri del progetto Babel TESS.

Comixities >>


«Die Sprache, die meine Mutter nicht spricht»

Schreiben ist immer schwierig. Besonders, wenn die Sprache, in der man schreibt, nicht die eigene ist, sondern die des Exils. Der Irakisch-Schweizerische Autor Usama Al Shahmani hat diese Erfahrung selbst gemacht. Und er hat es geschafft: Seine auf Deutsch verfassten Bücher haben eine poetische Kraft, welche in der aktuelle Schweizer Literatur einzigartig ist und sie bereichert.
An diesem Schreibkurs wird Usama Al Shahmani seine Erfahrungen mit andern Migrant*innen teilen, die gerne schreiben – die Geschichten in der Sprache erzählen möchten, die ihre Mütter nicht sprechen: in Deutsch. Die Form der Texte ist frei: Es können Gedichte, Prosa oder Essays sein.

Usama Al Shahmani
3-4 November, 15 Dezember, 2021 | Zentrum5 | Bern

Angeboten wird der Schreibkurs vom Babel-Literaturfestival Bellinzona in Kooperation mit den Solothurner Literaturtagen. Für die Teilnehmer*innen ist der Kurs gratis, inkl. Verpflegung.

Der Kursort: Zentrum5, Flurstrasse 26b, 3014 Bern
www.zentrum5.ch
Informationen: 079 406 21 68 oder dani.landolf@literatur.ch
Anmeldungen bis am 20. Oktober 2021 an: dani.landolf@literatur.ch

More info >>


Babel è il festival letterario centrato sulla traduzione, sia in senso stretto – scrittori legati a più lingue e culture a dialogo con i loro traduttori italiani, laboratori di traduzione, traduzioni tra le arti e pubblicazione di libri – sia come metafora di ospitalità linguistica, attraversamento e incontro. Di anno in anno Babel si rivolge a una lingua, a un paese, a un tema, invitando scrittori, artisti, musicisti e traduttori. Tra gli ospiti delle scorse edizioni: Derek Walcott, Amitav Ghosh, Jamaica Kincaid, Ha Jin, Elias Khury, Adania Shibli, Ludmila Ulickaja, Ismail Kadaré, Juan Villoro, Guillermo Arriaga, Marie NDiaye, Adam Zagajewski, Patrick Chamoiseau, Chloe Aridjis, Yu Hua, Asli Erdoğan, Kamel Daoud, The Tiger Lillies, West-Eastern Divan Orchestra e András Keller.

Le varie edizioni del festival >>


Babel is the literary festival focused on translation. Understood as linguistic hospitality, translation is the practice that prompts you to go towards the other, in order to invite the other to your own home, and serves as model for other kinds of hospitality. Babel invites writers who work across languages and cultures, and their Italian translators, as well as artists and musicians, thinkers and performers; the festival promotes translations between different art-forms, organises translation workshops, prizes and residences, and publishes new work.

About Babel >>


Il lavoro di ricerca svolto dal festival porta ogni anno a scoprire testi, contesti, idee, autori affascinanti e inediti: col passare del tempo Babel ha trovato sempre più partner interessati a queste scoperte, che possono così tradursi in filmati, interviste o articoli, e soprattutto in libri, in particolare con la Collana “Alfabeti Babel” delle Edizioni Casagrande e i volumi prodotti in collaborazione con la casa editrice milanese HumboldtBooks.

Babel Press >>


Specimen è la prima rivista on-line intensamente tipografica e interamente multilingue, che persegue la seconda lingua in tutte le sue forme, perché la traduzione, il plurilinguismo, le ecolalie e l’ospitalità linguistica moltiplicano gli strati del linguaggio e pronunciano le trasformazioni, ci doppiano, ci triplicano, ci danno una seconda possibilità.

specimen.press >>

| | |

Torna su