BabelBabele Video 


Guarda la registrazione delle dirette streaming
sul nostro canale YouTube

BabelBabele


Bellinzona | 10/11/12 settembre 2021

Il mito di Babele ci parla della perdita della lingua unica e della confusione di tutte le lingue.

Istantaneamente ogni cosa e ogni idea assunsero una pluralità di nomi, gli uomini si dispersero e la torre sovradimensionata, simbolo della loro visione e della loro arroganza, rimase in balia dell’ombra smisurata che ne anticipa la distruzione.

Il mito di Babele ci parla della dispersione dei figli degli uomini sulla faccia di tutta la terra. L’impero babilonese si estendeva da Babele a un gran numero di stati moderni, tra cui l’Iraq, l’Iran, il Libano, la Siria, la Palestina e la Turchia, paesi che oggi conoscono fortissime diaspore, in buona parte connesse a un altro grande crollo, quello delle Torri gemelle a New York.

A vent’anni esatti dall’11 settembre 2001, BabelBabele osserva le più alte costruzioni dell’immaginazione, i loro crolli e le macerie mirabolanti.

BabelBabele segue la dispersione e la diaspora, nell’antichità come oggi, delle popolazioni e delle lingue, e lungo i loro tragitti divina il nostro presente.

BabelBabele ascolta la condizione punita e plurale che segna la nascita delle diverse lingue, delle contaminazioni e delle scorribande tra le lingue, e la nascita della traduzione.

Tra gli ospiti, Kader Abdolah, Ribka Sibahtu, Mathias Énard, Dima Wannous, Charif Majdalani.

Vai alla presentazione di BabelBabele >>


Sabato 9 ottobre 2021, ore 10:00 | Sconfinare festival | Piazza del Sole, Bellinzona
Restituire l’altro: un dialogo sulla traduzione

TESS è ospite del festival Sconfinare, dedicato nel 2021 a alterità e ibridazione. Poche discipline si confrontano con l’alterità e l’ibridazione in maniera tanto costitutiva e ineludibile come la traduzione. E non si tratta di un confronto astratto: nel tradurre si va a toccare con mano, nella fisicità della scrittura, l’alterità, e nel trasporre il testo in un’altra lingua si “vive” da dentro l’ibridazione.
La traduzione di Oreo di Fran Ross (SUR, 2020), che è valsa a Silvia Manzio il Premio Babel – Laboratorio Formentini 2020, ne è un esempio magistrale: Manzio si confronta qui con un romanzo scritto negli anni Settanta da un’autrice afroamericana che, per raccontare il viaggio della giovane Oreo sulle tracce del padre perduto, crea un impasto linguistico personalissimo mescolando yiddish e vernacolo nero, registri e gerghi; a legare il tutto, una catena pirotecnica di giochi di parole.
Partendo da questa traduzione, Manzio dialogherà con la collega – nonché giurata del Premio Babel – Franca Cavagnoli (voce italiana, tra gli altri, di James Joyce, Jamaica Kincaid, Katherine Mansfield, Toni Morrison e George Orwell) sul mestiere del tradurre, questo «atto del restituire».

Sconfinare festival >>

Sabato 20 novembre 2021, ore 19:00 | Spazio Elle | Piazza Pedrazzini 12, Locarno
COMIXITIES 2021

Adrienne Barman e Tom Tirabosco raccontano con parole e disegni la loro comune esperienza nel campo della traduzione di fumetti. Un incontro proposto dalla Rete fumetto Svizzera nell’ambito degli incontri del progetto Babel TESS.

Comixities >>


Scrivere è sempre difficile, tanto più quando la lingua in cui dobbiamo farlo non è la nostra. Questa è la situazione di tanti profughi, esuli, espatriati e migranti mentre procedono attraverso le loro nuove vite nei loro nuovi paesi verso le loro nuove lingue.

I laboratori di scrittura de L’altra lingua intendono creare un ambiente in cui le persone che affrontano i medesimi problemi linguistici possano incontrarsi, condividere le loro storie e sviluppare i mezzi per comunicare, esprimersi e raccontarsi in modo più completo e sicuro sulla pagina.

Scrittori esperti che hanno superato con successo la barriera della seconda lingua aiuteranno i partecipanti a familiarizzare con il loro nuovo mezzo di espressione.

Ribka Sibhatu
8/9/10 settembre 2021 | Biblioteca interculturale BiblioBaobab | Bellinzona

Il laboratorio con Ribka Sibhatu si terrà nei pomeriggi di mercoledì 8, giovedì 9 e venerdì 10 settembre dalle 14:00 alle 17:00 nella sede della Biblioteca interculturale BiblioBaobab in via Magoria 10 a Bellinzona. Il laboratorio è aperto anche ai bambini.

André Naffis-Sahely
8/9/10 settembre 2021 | Cooperativa Baobab | Bellinzona

Il laboratorio con André Naffis-Sahely si terrà nei pomeriggi di giovedì 9 e venerdì 10 settembre dalle 14:00 alle 17:00 nella sede della Cooperativa Baobab in Via Canonico Ghiringhelli 21 a Bellinzona.

Partecipazione: gratuita
Iscrizioni e maggiori informazioni: biblio@cooperativabaobab.ch, tel. 0918354426


Babel è il festival letterario centrato sulla traduzione, sia in senso stretto – scrittori legati a più lingue e culture a dialogo con i loro traduttori italiani, laboratori di traduzione, traduzioni tra le arti e pubblicazione di libri – sia come metafora di ospitalità linguistica, attraversamento e incontro. Di anno in anno Babel si rivolge a una lingua, a un paese, a un tema, invitando scrittori, artisti, musicisti e traduttori. Tra gli ospiti delle scorse edizioni: Derek Walcott, Amitav Ghosh, Jamaica Kincaid, Ha Jin, Elias Khury, Adania Shibli, Ludmila Ulickaja, Ismail Kadaré, Juan Villoro, Guillermo Arriaga, Marie NDiaye, Adam Zagajewski, Patrick Chamoiseau, Chloe Aridjis, Yu Hua, Asli Erdoğan, Kamel Daoud, The Tiger Lillies, West-Eastern Divan Orchestra e András Keller.

Le varie edizioni del festival >>


Babel is the literary festival focused on translation. Understood as linguistic hospitality, translation is the practice that prompts you to go towards the other, in order to invite the other to your own home, and serves as model for other kinds of hospitality. Babel invites writers who work across languages and cultures, and their Italian translators, as well as artists and musicians, thinkers and performers; the festival promotes translations between different art-forms, organises translation workshops, prizes and residences, and publishes new work.

About Babel >>


Il lavoro di ricerca svolto dal festival porta ogni anno a scoprire testi, contesti, idee, autori affascinanti e inediti: col passare del tempo Babel ha trovato sempre più partner interessati a queste scoperte, che possono così tradursi in filmati, interviste o articoli, e soprattutto in libri, in particolare con la Collana “Alfabeti Babel” delle Edizioni Casagrande e i volumi prodotti in collaborazione con la casa editrice milanese HumboldtBooks.

Babel Press >>


Specimen è la prima rivista on-line intensamente tipografica e interamente multilingue, che persegue la seconda lingua in tutte le sue forme, perché la traduzione, il plurilinguismo, le ecolalie e l’ospitalità linguistica moltiplicano gli strati del linguaggio e pronunciano le trasformazioni, ci doppiano, ci triplicano, ci danno una seconda possibilità.

specimen.press >>

| | |

Torna su