GIANFRANCO ROSI


Nasce ad Asmara, in Eritrea nel 1963, con nazionalità italiana e statunitense. Dopo aver frequentato l’università in Italia, nel 1985 si trasferisce a New York e si diploma presso la New York University Film School. In seguito a un viaggio in India, produce e dirige il suo primo mediometraggio, Boatman, presentato con successo a vari festival internazionali (Sundance Film Festival, Festival di Locarno, Toronto International Film Festival, International Documentary Film Festival Amsterdam), seguito da Below Sea Level (premio miglior documentario al Bellaria Film Festival, Grand Prix e Prix des Jeunes al Cinéma du Réel del 2009, premio per il miglior film al One World Film Festival di Praga, il Premio Vittorio De Seta al Bif&st 2009 per il miglior documentario, nominato come miglior documentario all’European Film Awards 2009) e El sicario – room 164, film-intervista su un sicario messicano (Fripesci Award alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia 2010, premio doc/it come miglior documentario italiano dell’anno, premio miglior film al DocLisboa 2010 e al Doc Aviv 2011). Il suo documentario Sacro GRA vince il Leone d’oro come miglior film alla 70ma Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Fuocammare, film che sa raccontare la crisi dei migranti in modo indiretto, preciso e toccante, vince l’Orso d’oro a Berlino nel 2016. Babel presenta in prima visione svizzera il suo ultimo film, Notturno, risultato di un percorso di quattro anni nelle regioni di BabelBabele, Siria, Iran, Iraq e Libano, e nel vuoto che segue le guerre, le rivoluzioni, le rappresaglie e i crolli.

Domenica 12.09

Di là sulla faccia di tutta la terra
(in francese con traduzione simultanea)
Frédéric Pajak
Pascal Janoviak
Elisa Shua Dusapin
Stella N’Djoku
Vanni Bianconi

 Teatro Sociale
 10:00-12:00

| | |

Torna su