PASCAL JANOVJAK


Nato nel 1975 a Basilea da madre francese e padre slovacco, Pascal Janovjak studia letteratura comparata e storia dell’arte a Strasburgo, prima di lavorare in Giordania e in Libano come professore presso l’Università di Tripoli. Tra il 2002 e il 2005 dirige l’Alliance française a Dhaka, Bangladesh, per poi spostarsi in Palestina, dove insegna letteratura e scrive i suoi primi libri. Nel 2011, una residenza d’artista presso l’Istituto Svizzero di Roma lo porta in Italia, dove vive tutt’ora. Ha pubblicato un libro di poesie in prosa, Coléoptères (Editions Samizdat, Ginevra 2007), una raccolta di lettere romanzate, À toi, in collaborazione con Kim Thuy (Libre Expression, Montréal 2011, e Liliana Lévi, Parigi 2011), i romanzi L’Invisible (Editions Buchet-Chastel, Parigi 2009) e Le Zoo de Rome (Actes Sud, Arles 2019), vincitore del Premio svizzero per la letteratura e del Premio Michel Dentan 2020, e in uscita in traduzione italiana in occasione di Babel (Lo zoo di Roma, Casagrande 2021).

Domenica 12.09

Di qua sulla faccia di tutta la terra

Pascal Janovjak
Elisa Shua Dusapin
Stella N’Djoku
Vanni Bianconi

 Teatro Sociale
 10:00-12:00

| | |

Torna su