PAOLO ALBANI


1946. Scrittore, poeta visivo e performer, dirige «Nuova Tèchne», rivista di bizzarrie letterarie e non, è membro dell’OpLePo (Opificio di Letteratura Potenziale) e autore di curiosi repertori enciclopedici per Zanichelli e Quodlibet su lingue immaginarie, scienze anomale, libri introvabili, istituti anomali, mattoidi e comici involontari; nella Piccola biblioteca di letteratura inutile delle edizioni Italo Svevo ha pubblicato Il complesso di Peeperkorn. Scritti sul nulla (2017); nel 2018 Bibliofilia curiosa. Libri immaginari, bizzarri, mai scritti & falsi (Apice libri); l’ultimo libro di racconti è I sogni di un digiunatore e altre instabili visioni (Exòrma 2018). Collabora alla «Domenica de il Sole 24 ore».

Sabato 14.09

L’indecifrabile, gli enigmi
e i codici
con Luigi Serafini

 Teatro Sociale
 14:00

Domenica 15.09

Nuove traduzioni difficili
Laboratorio per il pubblico:
traduzioni da lingue inventate e futuribili

Teatro Sociale
10.00