ALESSANDRO PALMIERI
E
ALESSANDRO LUCERA


Alessandro Palmieri, nato nel 1982, studia all’Università La Sapienza di Roma laureandosi nel 2010 in “Filosofia Pratica” con una tesi sul pensiero di Nietzsche. Alessandro Lucera, nato nel 1975, studia all’Università La Sapienza di Roma laureandosi nel 2007 in “Istituzioni di filosofia morale” con una tesi sul pensiero di Deleuze e Agamben. Dal 2003 al 2005 sono tra i curatori della rivista politica «Antasofia», in cui pubblicano diversi articoli e traduzioni dall’inglese e dal francese (Castoriadis, Vaneigem, Chomsky, Zizek, Newman, Becker-Ho,Takakuwa). Nel 2005 curano la traduzione dei testi del GIP (Gruppo di Informazione sulle prigioni) presenti nel volume a cura di Salvo Vaccaro Biopolitica e disciplina. Tra gli autori tradotti: Deleuze, Foucault, Domenach, Genet.Nel 2015 traducono dal portoghese il testo di Eduardo Viveiros de Castro e Deborah Danowsky Ha mundo por vir?, pubblicato in italiano nel 2017 con il titolo Esiste un mondo a venire? Nel biennio 2016-2018 traducono dal francese il testo di Davi Kopenawa e Bruce Albert La chute du ciel, pubblicato in italiano nel 2018 con il titolo La caduta del cielo. Entrambi i testi vengono pubblicati dalla casa editrice nottetempo.

A Brasil Babel, Palmieri e Lucera portano la Caduta del cielo osservata dallo sciamano yanomami Davi Kopenawa e trascritta dall’antropologo Bruce Albert: un racconto cosmologico, sacro, politico. Nato nel 1959 in un villaggio alle sorgenti del rio Tootobi, in Amazzonia, Kopenawa è noto a livello internazionale per il suo lavoro in difesa dei diritti indigeni e per la salvaguardia della foresta amazzonica e dell’ambiente.

Sul popolo yanomani e Davi Kopenawa: survivalinternational.org

Domenica 16.09

Antropologie I

 Teatro Sociale
 14:00